Articles, Blog

Nexi News 10 Puntata – Cybersecurity Tech Accord – Ecommerce per il retail e prodotti alimentari


Benvenuti a Nexi News!
Negli Stati Uniti firmato un accordo fra i colossi del tech per la cybersecurity.
Supermercati italiani verso la multicanalità: la Grande Distribuzione Organizzata pronta alla svolta ecommerce. Ma quanto vale il mercato della vendita online di prodotti freschi? Ecco le novità della settimana. Si chiama Cybersecurity Tech Accord ed è un’intesa siglata dai maggiori operatori della Silicon Valley. Obiettivo? Migliorare la sicurezza online e la protezione dei dati. Sono 34 le aziende aderenti al Cybersecurity Tech Accord, il patto firmato a San Francisco con lo scopo di proteggere la privacy degli utenti in tutto il mondo. Fra gli aderenti: social media come Facebook e LinkedIn; giganti dell’IT come Microsoft, Dell, HP, Oracle e Cisco; leader delle telecomunicazioni come Telefonica e British Telecom. E ancora, specialisti in sicurezza come Avast e FireEye. I firmatari si impegnano a proteggere gli utenti e i clienti ovunque si trovino e a difendere dai cyber attacchi, anche di matrice governativa, cittadini e organizzazioni. Le aziende promettono di fornire strumenti e informazioni per sviluppare difese adeguate e di collaborare con altri enti e gruppi che intendono rafforzare la sicurezza digitale mondiale.
Insomma la protezione dei dati è sempre più al centro dell’attenzione di grandi
imprese e pmi e diventa fondamentale per gli esercenti che raccolgono i dati dei
clienti fra pagamenti digitali e programmi fedeltà.
Il mercato della spesa online è in rapida evoluzione. Nel 2017 l’e-commerce
italiano ha prodotto un fatturato di 35,1 miliardi di euro +11%
rispetto al 2016. Vengono venduti via e-commerce non sono prodotti per la
ristorazione ma anche alimentari freschi una scelta che è diventata un’abitudine per i consumatori all’estero e su cui la grande distribuzione italiana ha deciso
di investire. Tecnologia, libri, viaggi ma anche pasta, verdura, uova e latte
aumentano gli italiani che comprano online prodotti alimentari. Un mercato
che ha sfiorato gli 850 milioni di euro nel 2017 con il 31% della spesa
destinata a prodotti da banco del supermercato.
Secondo Confcommercio, il settore è cresciuto di 10 volte negli ultimi 12 anni. I ricavi da ecommerce per i player della Grande Distribuzione iincidono per lo 0,5% del totale, numeri con ampi margini di miglioramento. In Germania, infatti, l’ecommerce di prodotti alimentari vale il 2% del totale; in Francia il 6% e nel Regno Unito si arriva fino all’8%.
L’e-commerce dunque coinvolge sempre più settori e diventa centrale per la
crescita di grandi aziende e pmi. La multicanalità diventa fondamentale per il retail: in Italia quasi un prodotto elettronico su quattro è venduto online, mentre un italiano su tre preferisce prenotare le vacanze su internet. Un fenomeno trasversale: il maggior numero di acquirenti su internet è nella fascia fra i 35 e i 44 anni, ma aumentano i compratori over 65.
La sfida per i piccoli esercenti diventa sempre più complessa e dovranno porsi il problema di come digitalizzare la propria attività. Per questa settimana è tutto! Continuate a seguirci con gli approfondimenti di Nexi News!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *